.:: CAMCOM.GOV.IT - Camere di Commercio D'Italia ::.

IL PORTALE DELLE CAMERE DI COMMERCIO D'ITALIA

Questione Brennero: il sistema camerale difende l'export italiano

/uploaded/Generale/Immagini/news 2019/tirolo.png

Sono in arrivo pesanti limitazioni al traffico delle merci italiane diretto verso l’Austria, la Germania e i Paesi del Nord Europa. Il 1° agosto, infatti, entreranno in vigore le nuove norme varate dal Governo del Tirolo per contenere la circolazione dei tir al Passo del Brennero. Il provvedimento mette a rischio una quota importante delle nostre esportazioni. Infatti, l’interscambio commerciale tra l’Italia e i Paesi del Corridoio Scandivano-Mediterraneo, di cui l’asse del Brennero è un segmento fondamentale, supera i 200miliardi di euro l’anno. Queste merci, nel 93% dei casi, vengono trasportate su strada, passando, appunto, per il valico alpino.

Italia e Germania sono pronte a ricorrere alla Corte di Giustizia Europea se la regione del Tirolo non rinuncerà a porre queste pesanti limitazioni al traffico delle merci che transitano nel territorio austriaco. Mercoledì scorso i ministri dei Trasporti d’Italia e Germania hanno scritto alla Commissione europea per ribadire la loro contrarietà verso i limiti alla circolazione dei camion lungo l’asse del Brennero.

Di fronte a questa violazione del diritto comunitario sulla libera circolazione delle merci, il sistema delle Camere di commercio, su iniziativa delle Camere dell’Emilia Romagna, Lombardia, Trentino Alto Adige e Veneto e con il supporto di Uniontrasporti, è sceso in campo, realizzando uno studio nel quale vengono presentate le forti criticità collegate all’iniziativa unilaterale del Land tirolese e avanzate una serie di controproposte, presentato nel corso del convegno “Strategie di intervento del sistema camerale per il traffico attraverso il Brennero” tenutosi lo scorso 19 giugno a Roma.  

Nel corso del servizio del TG3 a TGR REGIONEUROPA "Il Tirolo blocca i tir italiani"dello scorso 30 giugno, sono riportate le interviste del convegno sul Brennero a Carlo Sangalli, presidente Unioncamere, Mario Pozza, presidente Unioncamere Veneto e Michl Ebner, presidente della Camera di commercio di Bolzano che testimoniano come per il sistema imprenditoriale la situazione stia diventando insostenibile e come sia necessario trovare soluzioni il più possibile condivise.

Vai al servizio del TG3

Vai alla pagina dedicata sul sito Unioncamere >>>

 

Data di pubblicazione: 01/07/2019 11:57
Ultimo aggiornamento: 01/07/2019 13:01