.:: CAMCOM.GOV.IT - Camere di Commercio D'Italia ::.

IL PORTALE DELLE CAMERE DI COMMERCIO D'ITALIA

RIFORMA DELLA CAMERA DI COMMERCIO DELLE MARCHE al traguardo

/uploaded/Generale/Immagini/news 2019/tavolo presidenti AS.jfif

La Camera di commercio delle Marche ha ultimato il progetto di razionalizzazione e riduzione delle sue Aziende Speciali,  passate da cinque a tre. Le nuove realtà avranno sede presse a Pesaro, Macerata ed Ascoli Piceno, e saranno dedicate rispettivamente ai comparti di: Mobile/Meccanica, Tessile/Abbigliamento/Calzature, Agroalimentare; tutte e tre lavoreranno in una logica regionale e non territoriale.

A questi comparti produttivi nel loro complesso si deve circa il 15% dell’intero Valore Aggiunto dell’economia marchigiana; contano in totale 12.660 realtà imprenditoriali che impiegano oltre 130.000 addetti. Queste voci rappresentano per oltre il 60% del valore dell’export marchigiano: si tratta il cuore del manifatturiero regionale che, va detto, nella metà del 2019 non ha registrato performance incoraggianti; negative quelle di Mobile, Moda, Elettrodomestici; migliori l’andamento di Macchinari e Agroalimentare. L’azione della Camera delle Marche, attraverso il braccio operativo delle Aziende Speciali e del loro patrimonio di competenze e professionalità, sarà diretta a cambiare questa tendenza e supportare quelle PMI che, pur avendo il potenziale per competere, ma riescono a muoversi autonomamente nei mercati.

Le 3 nuove Aziende Speciali della Camera Unica regionale sono state presentate ufficlamente in una conferenza stampa l’11 novembre scorso, alla presenza del presidente della Camera di commercio delle Marche Gino Sabatini e del segretario generale dell'Ente Fabrizio Schiavoni, nonché del segretario generale di Unioncamere nazionale Giuseppe Tripoli e dell’assessora alle Attività Produttive della Regione Marche Manuela Bora.

"Sono molto contento di essere presente al passaggio conclusivo della riorganizzazione del sistema camerale marchigiano”, ha detto il segretario generale di Unioncamere, Giuseppe Tripoli. Quello che ha condotto alla nascita di  un’unica Camera di commercio delle Marche e alla razionalizzazione delle sue aziende speciali è stato un percorso complesso e molto articolato. Ora però il sistema produttivo della regione può contare su una Camera solida ed efficiente, in grado di essere realmente di supporto alle imprese e di interloquire con maggior autorevolezza ed efficacia anche con le istituzioni locali. La Camera delle Marche è un'eccellenza nel panorama nazionale ed europeo”.

L'assessore alle attività produttive della Regione Marche, Manuela Bora, da sempre vicina al percorso di riforma regionale che ha interessato il nostro sistema camerale,  ha ribadito l'importanza formale e sostanziale di questo passo sottolineando "la crucialità del nuovo assetto, forte di tre realtà a carattere funzionale e non territoriale,  per l'export. Semplificazione e internazionalizzazione sono le direttrici dentro cui si è mossa la riforma e dentro cui ora elaboreremo i programmi operativi delle aziende". I tre nuovi Presidenti hanno calendarizzato gli incontri dei CdA per organizzare insieme le azioni a favore delle PMI della regione.

 

Alla guida delle tre Aziende Speciali sono stati nominati:

- A Pesaro per Mobile/Meccanica: MORENO BORDONI. Nel Cda con lui: Elena Capriotti, Lorena Fulgini, Sergio Bravetti, Silvana Della Fornace.
- A Macerata per TAC: SALINA ALISON FERRETTI . Con lei nel Cda:Giacomo Bramucci, Paolo Silenzi, Paolo Capponi, Giancarlo Fermani.
- Ad Ascoli Piceno per Agroalimentare: SIMONE MARIANI. Con lui nel Cda:Gianfranco Santi, Alessandro Visotti, Alessandro Alessandrini, Natasha Troli .

La razionalizzazione e riduzione delle Aziende Speciali, che si chiude con l’insediamento dei Consigli di Amministrazione, è l’ultimo passaggio del progetto che ha portato alla nascita dell’ente camerale unico a perimetro regionale e ci permette di essere ancora più vicini al sistema imprenditoriale delle Marche, con strutture agili e professionalità molto qualificate (le Aziende impiegano in tutto 21 dipendenti, assegnati alle diverse sedi in modo da coprirne razionalmente i fabbisogni occupazionali).

Quella che ha interessato le Marche è stata un’esperienza aggregativa notevole e dunque complessa, in considerazione  delle specificità dei territori e dell’economia regionale, ma che può candidarsi a best practice per tutto il sistema camerale italiano. Solo un anno fa, infatti, le strutture presenti a livello regionale erano  11 (Unioncamere Marche, i cinque enti camerali provinciali e le cinque Aziende Speciali): oggi sono 1+3 ed integrate tra loro.

Nel corso di questi primi 12 mesi come Camera unica abbiamo portato avanti, pur nella complessità della riorganizzazione in corso, diverse attività a favore dei tre settori che da oggi saranno oggetto dell’azione organica delle nuove Aziende Speciali. Segnatamente:

Nel settore Tessile Abbigliamento Calzature
Ricordiamo il lancio ufficiale della ‘SHOES VALLEY” nell’ambito del MICAM di Milano, con la presentazione di questo progetto è stata sancita la nascita ufficiale di un brand e di una realtà capaci di racchiudere e veicolare per il mondo le competenze del Made in Italy e dell'Italian Quality of Life: Calzature e Filiera, ma anche Fashion, Agroindustria, Turismo e Cultura. Sempre per il settore calzature, segnaliamo  la partecipazione,   in collaborazione con la Regione Marche all’evento  “Moda-Shoes” di Tokyo, al “CP Mosca, al “Tranoi - Moda Donna” di Parigi, all’edizione autunnale di “La Moda Italiana@Almaty” presso la prestigiosa sede del Centro Espositivo Dom Priemov in Kazakistan e infine all’  “Obuv – Fiera Internazionale delle calzature e del cuoio” di Mosca, con ben 40 aziende marchigiane.

Nel settore Agroalimentare
Tra le principali iniziative a cui abbiamo  preso parte nel 2019: la partecipazione, con la Regione Marche, a “SolAgriFood” al'interno del Vinitaly di Verona, al “SANA” di Bologna con una collettiva di imprese marchigiane del bio food; la presenza dei nostri imprenditori all’interno dello stand della Regione Marche ha confermato l’attenzione e l’impegno verso un evento che qualifica le nostre produzioni a livello internazionale; siamo inoltre stati presenti ad “ANUGA”, a Colonia, la più grande fiera al mondo dedicata al settore del Food & Beverage. In novembre è la volta di Bolzano “BIOLIFE”, grande  Mostra Mercato dedicata alla produzione biologica, alimentare e cosmetica e alla sostenibilità ambientale. Questo mese sono inoltre in programma incontri B2B tra aziende marchigiane e buyer esteri di vino, olio, pasta e tartufi, mentre in febbraio parteciperemo alla “BIOFACH”, che si terrà a Norimberga.  Stiamo inoltre lavorando per organizzare la collettiva al “CIBUS”  di Parma.

Settore Mobile Meccanica
Immediatamente dopo l’unificazione del novembre 2018 abbiamo organizzato incontri btob e attività formativa per le imprese del Mobile - Meccanica in collaborazione con la Camera di Commercio Italo Vietnamita. In giugno, in collaborazione con ITA (Italian Trade Agency) abbiamo organizzato nella sede dell’ente camerale di Pesaro il “Focus Turchia", momento di incontro istituzionale con autorità della Repubblica turca e occasione di btob tra imprese marchigiane dei due settori. A fine settembre abbiamo organizzato presso la sede di Pesaro un seminario  rivolto alle aziende della regione del comparto mobile arredo interessate all'interscambio con la Russia. Eccezionalmente abbiamo coinvolto anche un gruppo di studenti di relazioni internazionali dell’Istituto Tecnico Economico Bramante Genga di Pesaro. Lo scorso mese abbiamo accompagnato una collettiva di imprese marchigiane al Salone del Mobile di Mosca presso il Centro espositivo Crocus.

Data di pubblicazione: 12/11/2019 09:28
Ultimo aggiornamento: 14/11/2019 09:09