.:: CAMCOM.GOV.IT - Camere di Commercio D'Italia ::.

IL PORTALE DELLE CAMERE DI COMMERCIO D'ITALIA

Milano Monza Brianza Lodi - Al via il 27° Forum mondiale dei centri di mediazione

/uploaded/Generale/Immagini/news2020/forum mediazione.png

Milano, oggi e domani, si trasforma nella capitale mondiale della mediazione, strumento utile per le imprese a risolvere - in modo alternativo al tribunale ordinario - le controversie nazionali e internazionali, grazie alla Camera Arbitrale di Milano società della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi – che ospita e organizza la 27° edizione del Forum globale dei Centri di mediazione (con UIA-Union Internationale des Advocats e con il supporto dell’Ordine degli Avvocati di Milano, dell’UNAM – Unione Nazionale Avvocati per la Mediazione e il Coordinamento della Conciliazione Forense).

Il Forum, che si tiene ogni anno in una parte diversa del mondo, dopo 11 anni torna a riunirsi a Milano ed è diventato nel tempo la migliore occasione di networking e scambio di prassi tra i professionisti e i centri ADR (risoluzione alternativa delle controversie) di tutto il mondo. L’obiettivo è quello di confrontarsi, discutere e aprirsi a nuovi idee per migliorare le pratiche di mediazione del proprio Paese. Si registra quest’anno un’alta partecipazione dei Paesi dell’est e dell’ex Unione sovietica, motivati da un’apertura alle prassi più occidentali.

Tra i temi del Forum le novità sono rappresentate dalla Convenzione di Singapore e dal Fast Track.

Convenzione di Singapore. Cosa è a cosa serve e quali vantaggi. La convenzione di Singapore, ad oggi siglata da 48 Stati tra cui Cina e Stati Uniti, riguarda l’esecutività degli accordi raggiunti in mediazioni internazionali in materia commerciale ed è stata sviluppata dalla Commissione delle Nazioni Unite per il diritto commerciale internazionale (UNCITRAL) con lo stesso spirito della Convenzione di New York del 1958 per l’esecutività dei lodi arbitrali. La parte che ha concluso un accordo di mediazione, in caso di non spontanea esecuzione, potrà rivolgersi direttamente al Tribunale dello Stato in cui viene chiesta l'esecuzione, anziché ottenere in primo luogo una sentenza giudiziaria per violazione del contratto. Il Tribunale applicherà l'accordo di mediazione in conformità con il regolamento interno dello Stato e alle condizioni stabilite nella Convenzione.

La mediazione “fuori decreto”: le Fast Track Mediation Rules (FTMR) costituiscono un regolamento "base" ampiamente adattabile alle esigenze specifiche di cittadini e imprenditori che intendono utilizzarla. Sono regole totalmente svincolate dal Decreto legislativo 28/2010 che disciplina la mediazione in Italia. Sono indicate nei casi in cui le parti abbiano bisogno di adattare la procedura alle proprie necessità ed esigenze strategiche: ad esempio, per nominare un mediatore conosciuto e apprezzato da entrambe o che possieda specifiche skills o che sia di una determinata nazionalità oppure non abbiano necessità del titolo esecutivo immediatamente spendibile in Italia.

Vai al programmma >>>

Data di pubblicazione: 17/01/2020 10:14
Ultimo aggiornamento: 17/01/2020 10:36