.:: CAMCOM.GOV.IT - Camere di Commercio D'Italia ::.

IL PORTALE DELLE CAMERE DI COMMERCIO D'ITALIA

Lombardia - Export, si conclude a Pavia il progetto "Inbuyer 2018"

/uploaded/Generale/Immagini/news2018/inbuyer.png

Si è concluso ieri con l’ultima tappa in Camera di commercio di Pavia, dedicata alle aziende del settore Costruzioni, il progetto “Inbuyer” 2018 organizzato da Unioncamere Lombardia e Sistema Camerale Lombardo e realizzato da Promos, Azienda Speciale della Camera di commercio di Milano, Monza Brianza, Lodi.

La quarta edizione dell’iniziativa, nata in occasione di Expo 2015, ha visto l’accoglienza in Lombardia di operatori economici di tutto il mondo con l’obiettivo di favorire il processo di internazionalizzazione del tessuto imprenditoriale lombardo, creando occasioni di business su tutto il territorio regionale.

Grazie al progetto, 440 imprese di tutte le province lombarde hanno incontrato gratuitamente 88 buyer selezionati, provenienti da 25 paesi di tutto il mondo. Nei 21 incontri realizzati a Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lodi, Mantova, Milano, Monza, Pavia, Sondrio e Varese, sono stati realizzati 1715 b2b che hanno coinvolto aziende lombarde di tutti i settori: alimentare, arredo, meccanotessile, moda, cosmetica packaging, turismo e costruzioni.

I buyer sono arrivati da: Australia, Bahrain, Belgio, Canada, Cina, Corea del Sud, Danimarca, Emirati Arabi, Francia, Germania, Giappone, Indonesia, Iran, Israele, Kuwait, Macedonia, Marocco, Norvegia, Polonia, Portogallo, Russia, Serbia, Singapore, Svizzera, Turchia e UK.

La Lombardia nei primi sei mesi del 2018 ha esportato 3,6 miliardi in più rispetto al primo semestre 2017, 64 miliardi rispetto a 60. Emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi e di Promos, azienda speciale della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi sugli ultimi dati Istat. Di questa crescita sono responsabili con 2,7 miliardi in più i primi 10 paesi in cui la regione esporta. In particolare la Germania ha acquistato per 600 milioni circa in più (8,8 miliardi rispetto a 8,2), seguono la Svizzera e la Polonia con mezzo miliardo in più, Francia e Cina con oltre 300 milioni. Primi paesi per crescita percentuale in un anno: Polonia (+26,9%), Cina (+18,7%), Svizzera (+16,6%). Seguono Paesi Bassi, Germania e Francia con +7% circa.

I dati dell’export lombardo. Raggiunge quasi i 64 miliardi di euro con un aumento del 6% e vale oltre un quarto (27,5%) del totale italiano che è di 232 miliardi. Milano con 21,6 miliardi di euro (+7,3%), Monza Brianza con 5,2 e Lodi, con 1,6, prima per crescita (+11%), rappresentano insieme il 45% dell’export regionale. Bene anche Brescia e Bergamo, che vengono dopo Milano, con oltre 8 miliardi di export e un aumento rispettivamente del 9,1% e del 6,6%. Oltre a Lodi, le crescite maggiori sono a Varese (+10,3%), Brescia e Cremona (+9%). Bene anche le importazioni lombarde +8,8% in regione ma con punte del +23,1% a Cremona e del +21,5% a Mantova. L’import nel 2018 raggiunge i 68 miliardi di euro, circa un terzo del totale italiano, con Milano (35 miliardi), Brescia, Bergamo (5 miliardi) e Pavia (4,2 miliardi) come maggiori importatori.
 

 

Data di pubblicazione: 07/12/2018 10:09
Ultimo aggiornamento: 07/12/2018 10:15