Logo camcom.gov.it - Torna alla Home
Attualita

servizi » Concorsi a premio

  • DATA:
    05-02-2007
  • ULTIMO AGGIORNAMENTO:
    05-03-2013
Voci collegate
Visite:
15286
Media voti (3):
4.74.74.74.74.7
Vota:
1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle
per condividere:




Aggiungi a Facebook Aggiungi a Twitter

L’intervento delle Camere di commercio nelle manifestazioni a premio è una novità introdotta dal DPR 430/2001 che ha modificato radicalmente la materia definendo il funzionario camerale, che partecipa alla fase di estrazione, garante della fede pubblica. Le manifestazioni a premio si distinguono in "operazioni" e "concorsi a premio".
Le operazioni a premio consistono in offerte di regali a coloro che vendono o acquistano un determinato prodotto o servizio. Per questi eventi è sufficiente che il rappresentante legale dell’azienda promotrice compili una dichiarazione contenente il regolamento.
Nei concorsi a premio non c’è l’obbligo di acquisto di un prodotto o servizio e la distribuzione dei doni dipende dalla sorte o dalla capacità del concorrente. L’intenzione di indire il concorso va comunicata al Ministero delle Attività produttive, al quale si deve inviare anche il regolamento e la copia del versamento di una cauzione (a favore dello stesso Ministero e di importo pari al valore netto dei premi in palio). I vincitori vengono individuati alla presenza di un notaio o di un funzionario della Camera di commercio.

Ufficio Regolazione del mercato
Fonte: Redazione Camera di commercio
  • LINK:
Concorsi a premio

regolazione del mercato

news

  
Ricerca

Ricerca

Cerca per concetto
Cerca per provincia
Inserisci la tua chiave di ricerca