Logo camcom.gov.it - Torna alla Home
  
Attualita

servizi » Concorsi a premio

  • DATA:
    05-02-2007
  • ULTIMO AGGIORNAMENTO:
    05-03-2013
Voci collegate
Visite:
13457
Media voti (3):
4.74.74.74.74.7
Vota:
1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle
per condividere:




Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a Segnalo Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Ma.gnolia Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter

L’intervento delle Camere di commercio nelle manifestazioni a premio è una novità introdotta dal DPR 430/2001 che ha modificato radicalmente la materia definendo il funzionario camerale, che partecipa alla fase di estrazione, garante della fede pubblica. Le manifestazioni a premio si distinguono in "operazioni" e "concorsi a premio".
Le operazioni a premio consistono in offerte di regali a coloro che vendono o acquistano un determinato prodotto o servizio. Per questi eventi è sufficiente che il rappresentante legale dell’azienda promotrice compili una dichiarazione contenente il regolamento.
Nei concorsi a premio non c’è l’obbligo di acquisto di un prodotto o servizio e la distribuzione dei doni dipende dalla sorte o dalla capacità del concorrente. L’intenzione di indire il concorso va comunicata al Ministero delle Attività produttive, al quale si deve inviare anche il regolamento e la copia del versamento di una cauzione (a favore dello stesso Ministero e di importo pari al valore netto dei premi in palio). I vincitori vengono individuati alla presenza di un notaio o di un funzionario della Camera di commercio.

Ufficio Regolazione del mercato
Fonte: Redazione Camera di commercio
  • LINK:
Concorsi a premio

regolazione del mercato

  
Le Camere di Commercio

Le Camere di Commercio

Italiane
Estere
Ricerca

Ricerca

Cerca per concetto
Cerca per provincia
Cerca per ATECO
Inserisci la tua chiave di ricerca