Logo camcom.gov.it - Torna alla Home
  
Attualita

adempimenti » Dichiarazione COV (Composti Organici Volatili)

  • DATA:
    23-07-2008
  • ULTIMO AGGIORNAMENTO:
    26-08-2013

I Composti Organici Volatili (COV) o VOC (dall'inglese “Volatile Organic Compounds”) includono vari gruppi di sostanze chimiche con comportamenti fisici e chimici diversi. Molto utilizzati nella composizione dei più disparati prodotti industriali, i COV sono presenti in numerosi materiali da costruzione e per finitura, dai quali vengono successivamente rilasciati per lenta emissione.
Tra gli impianti interessati a tali emissioni ci sono, ad esempio: verniciatura in continuo di metalli, pulitura a secco, vari procedimenti di stampa, rivestimenti con film continui, fabbricazione di calzature, impregnazione e stratificazione del legno, fabbricazione di prodotti farmaceutici, finitura degli autoveicoli.

Soggetti obbligati
Il Decreto Legislativo 27 marzo 2006, n. 161, come modificato dal Decreto Legislativo 14 febbraio 2008, n. 33, prevede che i soggetti che immettono sul mercato i prodotti elencati nell'allegato I al medesimo Decreto (v. sotto, “Schede COV”) trasmettano, per il tramite delle Camere di commercio, al Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, entro il 31 marzo 2008 e, successivamente, entro il 1° marzo di ogni anno, i dati e le informazioni riferiti all'anno civile precedente e relativi alla tipologia ed alla quantità dei prodotti immessi sul mercato.
I soggetti sono produttori, importatori ma anche tutta la filiera della distribuzione, fino ai rivenditori al dettaglio.

Per “immissione sul mercato” si intende qualsiasi atto di messa a disposizione del prodotto per i terzi, a titolo oneroso o a titolo gratuito, compresa la messa a disposizione del prodotto per gli intermediari, per i grossisti, per i rivenditori finali o per gli utenti e l'importazione del prodotto nel territorio doganale comunitario.

Modalità di compilazione
La comunicazione relativa all'immissione sul mercato di pitture, vernici e prodotti per carrozzeria può essere compilata solo su modulistica cartacea.
Ulteriori informazioni, modulistica ed istruzioni per la compilazione sono disponibili nei siti Internet del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, dell'Unioncamere e di Ecocerved.

Modalità di presentazione
In sede di prima applicazione, la comunicazione deve essere spedita esclusivamente a mezzo di raccomandata senza avviso di ricevimento al seguente indirizzo:
RACCOLTA DATI D.Lgs 161/2006 - CAMERE DI COMMERCIO
c/o Ecocerved Scarl
Casella Postale 843
35122 - PADOVA CENTRO (PD)

La comunicazione deve essere spedita in busta chiusa; ogni busta deve contenere la dichiarazione relativa ad un'unica sede legale.
Sulla busta deve essere riportata la dicitura “Raccolta dati articolo 5 D.Lgs. 161 /2006” nonché l'indicazione del Codice Fiscale, Ragione o denominazione sociale e indirizzo completo dell'impresa mittente.
In prima applicazione la raccolta e la gestione delle comunicazioni viene effettuata da Unioncamere, che si avvale a tal fine di Ecocerved Scarl.

(ultima revisione agosto 2013)

Redazione Camera di commercio
Fonte: Redazione Camera di commercio
Camera di commercio

Cuneo

adempimenti

  
Le Camere di Commercio

Le Camere di Commercio

Italiane
Estere
Ricerca

Ricerca

Cerca per concetto
Cerca per provincia
Cerca per ATECO
Inserisci la tua chiave di ricerca