Logo camcom.gov.it - Torna alla Home
Attualita

news » Varese - Miele, un'etichetta per la Dop varesina

  • DATA:
    04-01-2016
Voci collegate
Visite:
684
Nessun voto
Vota:
1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle
per condividere:




Aggiungi a Facebook Aggiungi a Twitter

Il giallo oro del “nettare degli dei” che si combina con l’eleganza del nero. E in primo piano la scritta “Miele Varesino Dop di Acacia”. Dopo l’avvio la scorsa primavera della produzione secondo i crismi definiti dal disciplinare del prestigioso marchio di qualità, con il nuovo anno troveremo i vasetti griffati con l’etichetta che ci permette di riconoscere una vera e propria eccellenza della nostra agricoltura.
Un altro passo di rilievo è stato dunque compiuto nella valorizzazione di questo cibo energetico: un prodotto che risponde a tutti i requisiti richiesti da chi cerca qualcosa che possa saziarlo in modo sano e nutriente. «Certo, è un momento importante per il nostro prodotto, che si offre sul mercato con caratteristiche tutte nuove e ad alto profilo – sottolinea il presidente del Consorzio Qualità Miele Varesino, Pietro La Placa –. Abbiamo appena rilasciato, su delega dell’Organismo di Certificazione, i primi sigilli agli  operatori che aderendo alle regole del  disciplinare possono fregiarsi della Dop. Nel frattempo, in sinergia con i produttori e le associazioni di categoria, abbiamo costruito quest’etichetta. È uno strumento non solo per valorizzare il nostro miele d’acacia, ma anche per garantire ai consumatori, attraverso un’immagine innovativa e unica, la piena riconoscibilità di questo prodotto made in Varese».
Tutti passaggi resi possibili anche dal fattivo impegno della Camera di Commercio: «Abbiamo sostenuto fin dalla nascita l’attività del Consorzio nei suoi ventisei anni di presenza a fianco dei produttori – dice il presidente dell’ente camerale, Renato Scapolan –, pienamente convinti che ogni risorsa stanziata vada a beneficio di un’eccellenza che da sempre caratterizza la nostra agricoltura». Una produzione che a Varese ha un elevato grado di purezza dal punto di vista dell'origine del nettare: il miele d'acacia varesino, infatti, è peculiarmente liquido e presenta un colore chiaro, da trasparente a giallo paglierino, un odore leggero e delicato, privo di odori marcati e un sapore molto dolce. L'aroma è delicato, confettato e vanigliato. Una prelibatezza che è possibile trovare direttamente dai dieci produttori che si fregiano del marchio Dop.
Considerando poi tutte le produzioni, oltre a questa stessa d’acacia con la Dop anche quella di castagno e il tipo millefiori, sono circa 550mila i chilogrammi di miele ogni anno frutto dell’attività degli operatori varesini, per un valore commerciale che supera i 3 milioni di euro.

Camera di Commercio di Varese, Ufficio Stampa, e-mail: ufficiostampa@va.camcom.it
Fonte: Camera di Commercio di Varese

  
Ricerca

Ricerca

Cerca per concetto
Cerca per provincia
Inserisci la tua chiave di ricerca