Quando si versa

Il termine per il pagamento ordinario del diritto annuale coincide con quello per il pagamento del primo acconto delle imposte sui redditi per il 2017, ovvero entro entro venerdì 30 giugno 2017.

È possibile versare quanto dovuto entro 30 giorni dal termine ordinario , ovvero entro lunedì 31 luglio 2017 (poichè il 30 luglio cade di domenica), maggiorando le somme dovute dello 0,40%.

In proposito vedi la nota MiSE n. 183730 del 17 maggio 2017 sulla modifica dei termini di versamento del diritto annuale a decorrere dal 1. gennaio 2017.

Ai sensi del decreto 22 maggio 2017 del MiSE l'importo delle sole maggiorazioni previste dall'Allegato A qualora non siano state già versate entro la scadenza ordinaria di venerdì 30 giugno 2017, potranno essere versate entro il termine di cui all'articolo 17, comma 3, lettera b) del DPR 7 dicembre 2001 n. 435, ovvero entro giovedì 30 novembre 2017.


  • Si ricorda che versando in compensazione, con un modello F24 a saldo zero, gli importi dovuti per diritti annuali vanno comunque maggiorati dello 0,40% qualora il pagamento sia eseguito alle scadenze previste per il versamento con tale maggiorazione.

Termini di pagamento per le nuove imprese:

  • Le imprese di nuova iscrizione versano il diritto dovuto al momento della presentazione della domanda d’iscrizione, direttamente allo sportello camerale, oppure tramite modello F24 entro 30 giorni dalla presentazione della domanda d’iscrizione o annotazione nel registro delle imprese.

Termini di pagamento per le società con proroga di approvazione del bilancio o con esercizio non coincidente con l’anno solare:

  • Per le persone giuridiche, il versamento va effettuato entro il giorno 16 del sesto mese successivo a quello di chiusura del periodo d’imposta.
  • Per i soggetti che approvano, secondo le vigenti leggi, il bilancio oltre il termine di quattro mesi dalla chiusura dell’esercizio, il versamento va effettuato entro il giorno 16 del mese successivo a quello di approvazione del bilancio. Qualora il bilancio non sia comunque approvato nei termini stabiliti, secondo le vigenti leggi, il versamento deve comunque essere eseguito entro il giorno 16 del mese successivo a quello di scadenza del termine stesso.

In merito, si veda la circolare n. 553291 del 4 giugno 2003 del Ministero delle Attività Produttive che per le società con esercizio comprendente periodi di due anni solari diversi precisa i termini di versamento del diritto annuale dovuto.