Come si versa

Il versamento del diritto va eseguito, in unica soluzione tramite:

  • un modello di pagamento F24 utilizzato per il versamento delle imposte sui redditi;
  • tramite la piattaforma pagoPA accessibile dal sito web dirittoannuale.camcom.it.

Le nuove imprese iscritte o annotate nel registro delle imprese e i soggetti che si iscrivono nel REA nel corso del 2016 possono versare oltre che con il modello F24 o tramite la piattaforma pago PA, anche direttamente allo sportello camerale l'importo dovuto entro 30 giorni dalla presentazione della domanda d'iscrizione o di annotazione (articolo 4, commi 1 e 2, del decreto 21 aprile 2011 del Ministero dello sviluppo economico. Vedi pure la nota del Ministero dello sviluppo economico n. 279880 del 22 dicembre 2015 sulle misure del diritto annuale dovute dal 1° gennaio 2016.

Scarica il Modello f24


Come si compila il modello

Per non commettere errori nella compilazione dell'F24 è opportuno:
  • riportare negli appositi spazi, con la massima attenzione, il codice fiscale, i dati anagrafici e il domicilio fiscale;
  • indicare nella sezione del modello di versamento "Sezione IMU e altri tributi locali "- nello spazio riservato al "Codice ente locale"- la sigla automobilistica della provincia della camera di commercio destinataria del versamento;
  • indicare nelle apposite colonne il codice del tributo che si versa (il codice tributo per il diritto annuale è: 3850) e l'anno cui si riferisce il versamento;
  • indicare correttamente l'importo che si versa nello spazio "Importi a debito versati".

Se sono dovuti diritti a diverse Camere di commercio, indicare distintamente gli importi dovuti a ciascuna camera e i relativi codici di riferimento.

È possibile compensare quanto dovuto per il diritto annuale con eventuali crediti vantati per altri versamenti nei confronti della Camera di commercio (tributi e/o contributi).

Per la regolarizzazione degli omessi o ritardati versamenti, sono stati istituiti i seguenti codici tributo da riportare sul modello di versamento F24:

  • Codice 3851 – interessi per omesso o tardivo versamento del diritto annuale;
  • Codice 3852 – sanzioni per omesso o tardivo versamento del diritto annuale.

Ai fini della regolarizzazione dei diritti, sul modello F24 devono essere indicati, pertanto, i seguenti dati:

  • codice del diritto (3850);
  • codice interessi (3851);
  • codice sanzioni (3852);
  • anno di riferimento cui si riferisce il versamento;
  • codice della CCIAA cui è destinato il versamento;
  • gli altri dati generali necessari per completare il modello di versamento F24.

Attenzione:
Si ricorda che versando in compensazione, con un modello F24 a saldo zero, gli importi dovuti per diritti annuali vanno comunque maggiorati dello 0,40% qualora il pagamento sia eseguito alle scadenze previste per il versamento con tale maggiorazione.
 

Scarica Adobe Reader
Per visualizzare il modello F24 hai bisogno di "Adobe Reader". Se non lo hai ancora installato sulla tua macchina clicca sull'icona per iniziare il download.

adobe reader