.:: CAMCOM.GOV.IT - Camere di Commercio D'Italia ::.

IL PORTALE DELLE CAMERE DI COMMERCIO D'ITALIA

Voci collegate


legalita' | trasparenza

Bari - Celebrata in Camera di commercio la "Giornata della trasparenza"

/uploaded/Generale/Immagini/news 2019/giornatatrasparenza.png

L'implementazione della trasparenza nelle attività pubbliche, anche secondo gli studi internazionali più accreditati, è l'argine principale alla corruzione. Ma la trasparenza, prima ancora di essere  valido strumento di prevenzione e lotta,  è strumento di garanzia dei valori costituzionali, dell'imparzialità e della legalità. Lo ha sottolineato stamani l'avvocato Vincenzo Pignataro, segretario generale ff della Camera di commercio di Bari e Responsabile della Prevenzione  della  Corruzione e della Trasparenza dello stesso ente, che oggi ha organizzato e ospitato la "Giornata della Trasparenza".

Attraverso l'iniziativa la Camera di commercio di Bari ha voluto condividere con la comunità di riferimento gli obiettivi dell'Ente, garantendo trasparenza ed intellegibilità verso tutti i suoi interlocutori: le imprese, le associazioni, le istituzioni, i lavoratori dipendenti, i singoli cittadini e tutti i portatori di interesse.
Negli ultimi anni, la “trasparenza”, tradizionalmente intesa, è coincisa innanzitutto con la pubblicazione dei dati e delle informazioni sui siti istituzionali, con l'obiettivo di favorire il controllo diffuso da parte dei cittadini sull'operato delle istituzioni e sull'utilizzo delle risorse pubbliche.

Nel 2016, con l'entrata in vigore del D.Lgs n. 97, il principio della trasparenza è stato riaffermato ed esteso fino a farlo coincidere con il concetto di totale accessibilità, temperata solo dalla previsione di eccezioni poste a tutela di interessi che possono essere lesi/pregiudicati dalla rivelazione di certe informazioni (privacy).

«Considerata quindi la notevole portata innovativa della disciplina - ha detto Pignataro -  ci è sembrato opportuno l'adozione di un Regolamento interno sull'accesso, che fornisse un quadro organico e coordinato dei profili applicativi relativi alle tre diverse tipologie di accesso (documentale, civico e generalizzato), con il fine di dare attuazione non soltanto al nuovo e più esteso concetto di trasparenza introdotto dal legislatore ma anche di evitare comportamenti disomogenei tra uffici della stessa amministrazione».

Durante la mattinata è stato altresì condiviso il Programma per la trasparenza e l'integrità, così come definito ed articolato nel Piano triennale di prevenzione della corruzione 2019-2021 della Camera di commercio di Bari. Particolare attenzione è stata rivolta anche al feedback degli stakeholder a seguito dello svolgimento delle iniziative programmate, con modalità mutuate dalle indagini di “Customer Satisfaction”, indagini che la Camera sta svolgendo relativamente ai propri servizi.

L'edizione di quest'anno è stata anche una giornata di formazione sul tema per i dipendenti dell'ente, che  si è avvalsa del pregevole contributo del Prof. Giovanni Roma - Docente di Diritto del Lavoro presso il Dipartimento di Scienze Politiche dell'Università “Aldo Moro” di Bari e della Prof.ssa Stella Laforgia – Ricercatrice di Diritto del lavoro presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”.

 

 

Data di pubblicazione: 21/11/2019 10:58
Ultimo aggiornamento: 21/11/2019 11:44